e-mobiliTI

Home

I posti sono limitati, contattaci entro l’11 gennaio 2013!

 

La mobilità è un fattore chiave nella nostra società: siamo abituati a dare per scontato di poterci muovere ovunque e con facilità. Soddisfare le nostre esigenze di mobilità ha tuttavia un costo, non solo economico: il settore della mobilità è infatti responsabile di un terzo dei consumi energetici attuali ed è quasi integralmente dipendente dai combustibili fossili, con conseguenze sul clima a livello globale e sulla qualità dell’aria a livello locale. In questo quadro, in Svizzera e all’estero, si sta diffondendo una nuova concezione della mobilità, le cui parole chiave sono mobilità lenta, utilizzo intermodale del trasporto pubblico, condivisione, veicoli elettrici. La diffusione dei veicoli elettrici rappresenta in particolare l’opzione più promettente per l’abbandono delle energie fossili e per una mobilità individuale più pulita.

In Ticino il 74% degli spostamenti quotidiani è inferiore a 10 km: le limitazioni di autonomia dei veicoli elettrici non dovrebbero pertanto costituire un limite alla loro diffusione. Il Ticino inoltre possiede una capillare rete di ricarica, che comprende anche punti di ricarica veloce come quello inaugurato a Mendrisio nel mese di ottobre. Eppure, anche in Ticino la diffusione dei veicoli elettrici è tuttora ostacolata da barriere psicologiche e pregiudizi nei confronti delle loro prestazioni. Con il progetto e-mobiliTI ci poniamo l’obiettivo di studiare proprio queste barriere, mettendoci nei panni dei potenziali utenti dei veicoli elettrici: e-mobiliTI offrirà ad alcune famiglie della Regione del Luganese l’opportunità di sperimentare di persona nuove forme di mobilità, coinvolgendole in una sorta di “laboratorio vivente. Seguendole nei loro spostamenti quotidiani e interagendo con esse, indagheremo il processo di adozione dei veicoli elettrici e la sua capacità di indurre un cambiamento rispetto alle forme dominanti di mobilità.

 

Gli obiettivi

Il progetto e-mobiliTI mira a

  • indagare le opportunità di penetrazione della mobilità elettrica individuale in Cantone Ticino e i meccanismi di transizione verso nuovi modelli di mobilità;
  • individuare i fattori socio-culturali e infrastrutturali con cui supportare tale transizione.
Ultime news
e-mobiliTI a Patti Chiari RSI

Il progetto e-mobiliTI e i suoi risultati sono stati presentati in un servizio della trasmissione "Patti chiari" della RSI, nella puntata del 5 giugno 2015 (http://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/patti-chiari/Inchieste/inchieste-andate-in-onda/...

e-mobiliTI a “Il Quotidiano” RSI

Le conclusioni del progetto e-mobiliTI sono state presentate al Quotidiano, nell'edizione del 3 giugno 2015 (minuto 35 circa) http://www.rsi.ch/la1/programmi/informazione/il-quotidiano/  ...

Conferenza stampa finale e chiusura del progetto e-mobiliTI

Il 3 giugno 2015 si è tenuta la conferenza stampa di chiusura del progetto e-mobiliTI. Nella sezione Downloads trovi sia il comunicato stampa sia la presentazione mostrata durante l'incontro....

Invito alla conferenza stampa di chiusura del progetto e-mobiliTI

Mercoledì 3 giugno 2015, ore 11:00 SUPSI, Dipartimento ambiente costruzioni e design, Campus Trevano, aula A-005 (piano terra del blocco A) Si conclude il progetto interdisciplinare e-mobiliTI promosso dalla SUPSI: un "laboratorio vivente" p...

Conferenza stampa di chiusura del progetto

Siamo finalmente arrivati alla conclusione del progetto e-mobiliTI! La conferenza stampa di chiusura del progetto si terrà Mercoledi' 3 giugno 2015, ore 11:00 - Campus SUPSI di Trevano aula A-005 SAVE THE DATE!...